Giro a Tappe Favignana

In evidenza

Universitas organizza...

Associazioni in rete

Sponsor

 

 

 

 

 

Home
II Giro Podistico a Tappe dell’Isola di Pantelleria

L’A.S.D. Sport Nuovi Eventi Sicilia ripropone per il secondo anno consecutivo il Giro podistico a tappe di Pantelleria  in una location naturalistico/sportiva che ha poche altre rivalità nel bacino del Mediterraneo. E nel 2013 nella settimana 22/29 giugno verrà dunque riproposto il Giro dal sodalizio Gagliardi/Piombo rispettivamente dirigenti di ASD Universitas Palermo e di ASD Sport Nuovi Eventi Sicilia. Saranno quattro le tappe spalmate in una settimana quasi tutte negli sterrati vulcanici dell’isola con la chicca del periplo del lago Di Venere (vedi foto) una dei luoghi più spettacolari dell’isola. Quest’anno il Giro a tappe rientrerà anche nel circuito regionale del Bio Race- Grand Prix UISP. Appuntamento, quindi, per atleti e famiglie nell’ultima settimana di giugno.


 
La maratona Italiana (e siciliana) nei grandi numeri: “le 42,195 km del 2012”

Dopo avere analizzato la maratona italiana nei numeri e nomi dei partecipanti passiamo all’analisi delle 58 manifestazioni che hanno questi numeri (in ambito nazionale) prodotto. Come ormai succede da parecchi anni Roma stravince con 12.685 finisher quasi 5mila in più della seconda classificata, Firenze con 7.771 e ottima terza Venezia con 5.931. Sono solo nove le maratone italiane con oltre mille arrivati; e dalla decima posizione in poi notiamo tante eccezioni, dalla Barchi-Fano che fa 896 arrivati (Fano conta circa 60mila abitanti), poi i 676 arrivati di Limone sul Garda (comune in provincia di Brescia di soli 1.100 abitanti) i  667 arrivati di Arona (comune in provincia di Novara di soli 15mila abitanti) i 473 di Borgo San Lorenzo (comune in provincia di Firenze di soli 18.000 abitanti). Questo per fare il confronto con  i 201 arrivati di Palermo (non citiamo il numero di abitanti siculo per evitare il confronto) che è la prima maratona in terra sicula e che piazza la “sua” maratona al 37° posto nazionale (ricordiamo su 58 manifestazioni). Poi il 44° posto di Messina (99 arrivati), il 46° di Messina (96 arrivati), il 53° di Ragusa (49 arrivati) ed infine il 54° di Chiaramonte Gulfi (28 arrivati). In tutto dalla sommatoria dei finisher in maratone siciliane si arriva allo strabiliante numero di 478 arrivati …. numeri che si commentano da soli.

Nella foto il logo della Maratona alla Fidippide di Chiaramonte Gulfi che con i suoi 28 arrivati rientra al 54° posto su 58 maratone nazionali.

 

 
La maratona Italiana (e siciliana) nei grandi numeri: “tuttomaratona 2012”

Come ogni anno, da ormai un decennio a questa parte, a gennaio viene fuori la summa dell’anno precedente nei numeri che la maratona italiana (e siciliana) ha prodotto nell’anno solare. Ed il 2012 ha portato una novità inaspettata (che però ha le sue ragioni): il calo del numero totale dei finisher italiani per la prima volta in diminuzione dopo un crescendo continuo che sembrava inesorabile. Tuttavia la, piccola, marcia indietro (da 35.922 a 34.308) ha, come dicevamo le sue spiegazioni. Anzitutto la spending review che sicuramente ha apportato tagli nei bilanci familiari; infatti nella precaria economia delle famiglie italiane la trasferta per una maratona è (come lo è) considerato un lusso, chiaramente se lo contestualizziamo in un 2012 economicamente devastante. Poi altra grossa causa il taglio secco di New YorK City Marathon edizione 2012 dovuto ai disastri dell’uragano Sandy. New York infatti è ,e rimane, la maratoneta del sogno ossia quella maratona che molti neo-runner affrontano pur non avendone mai corsa una in Italia (e probabilmente non ne correranno mai).  Il taglio drastico di N. Y. Ha sicuramente fatto perdere quei numeri che sarebbero stati sufficienti per considerare anche il 2012 anno in crescendo. Per il resto la classifica italiana è sicuramente lo specchio di un quadro federale che ha bisogno di novità. Da anni, infatti, i numeri della maratona mondiale crescono inesorabilmente grazie sicuramente alla “spinta” africana. Etiopia a Kenia hanno prodotto un quantità ed una qualità tale da annichilire il resto del mondo. Ma africa o non africa i nostri numeri sono da “non ci resta che piangere”! Eccezion fatta per il nostro “buon master” Ruggero Pertile leader della maschile con il tempo giapponese -Otsu- di 2h10’06”, il resto è da settore senior/master, con tempi nei primi dieci (da 2h’16’ a 2h19’) che non fanno onore alla maratona italiana! Al femminile, obiettivamente, si piange meno con gli exploit di Straneo, Console, Incerti ed Ejjaffini che in vista di Londra 2012 hanno dato il loro meglio sfociato poi nel nono posto della Valeria nazionale sulle strade olimpiche. In chiave tutta siciliana sono solo otto i nomi (4 al maschile e 4 al femminile) nei 100 maratoneti dell’anno. Certamente pochi se rapportati ai grandi numeri; il 4% infatti su un panorama nazionale, considerata anche la storicità del movimento siculo in ambito nazionale sono numeri che fanno sorridere. Ma onore al merito agli otto dal “messinese” Salvatore Calderone (2h29’), a Massimo Lisitano (2h30) che guidano la classifica maschile seguiti a ruota da Vito Massimo Catania (2h32) e Giovanni Cavallo (2h34).  Al femminile chiaramente svetta solitaria la nostra Anna Carmela Incerti da Bagheria con il tempo londinese di 2h29’; a seguire le master Tatiana Betta (2h49,) Giusy Chiolo (2h59”) e Lara La Pera  (3h07’). Non abbiamo altri numeri da citare se non l’ottimo piazzamento nella categoria M45 del “nostro” ASD Universitas Carlo Filiberto che chiude con il crono realizzato a Torino di 2h38’ e la chicca di Antonino Caponetto da Carpi che come suo solito svetta incontrastato nella categoria M80 con il superlativo 3h47’. Citiamo l’ex pilota dell’Alitalia Caponetto nella nostra speciale classifica poiché ci piace ricordare che se universalmente è conosciuto come maratoneta carpigiano realmente il nostro è nato a Riposto (Catania) l’11 dicembre del 1931.

Nella foto l’arrivo in spinta di Stefano Baldini nell’olimpico di Atene 2004: altri tempi ed “altri tempi”!

 
CAMPIONATO REGIONALE INDIVIDUALE E DI SOCIETA’ DI CORSA CAMPESTRE AMATORI MASTER M/F PIAZZA ARMERINA – 17 FEBBRAIO 2013 ORGANIZZAZIONE: A.S.D. LIBERTAS ATLETICA BELLIA

Il Comitato Regionale FIDAL Sicilia indice e la società A.S.D Libertas Atletica Bellia organizza il Campionato Regionale Individuale e di società di corsa campestre riservato alle categorie Amatori Master.

 

Scarica il dispositivo

 

 
« InizioPrec.181182183184185186187188189190Succ.Fine »


 

Follow us

.

Meteo


mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi945
mod_vvisit_counterIeri71
mod_vvisit_counterSettimana1389
mod_vvisit_counterMese4663
mod_vvisit_counterVisite Totali1351205

We have: 27 guests online
Totale delle visualizzazioni
Visitors Counter

Copyright © 2011 - ASD Universitas Palermo - Power by Antonio Pizzurro alias AnPi Production

Scaled Image.jpg